Tanti auguri Nazionale Italiana di Calcio!

Esattamente il 15 maggio di 107 anni fa, nel lontano 1910, faceva il suo esordio in competizioni internazionali la neonata Nazionale Italiana di Calcio.

download

I vari tentativi di dar vita a un’effettiva selezione nazionale, sulla falsariga di quelle già esistenti nelle Isole Britanniche, si concretizzarono nel 1910 quando grazie a Luigi Bosisio, presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio (nuova denominazione assunta dalla FIF nel 1909) e tra i fautori dell’italianizzazione del calcio italiano, si decise di costituire una vera Nazionale italiana. Ad annunciare la novità fu Foot-Ball, rivista ufficiale della FIGC, il 13 gennaio 1910:

LA SQUADRA NAZIONALE ITALIANA – Quest’anno anche l’Italia avrà la sua squadra nazionale composta da soli giuocatori italiani. La FIGC ha a questo d’uopo incaricata la Commissione Tecnica Arbitrale… [per] mettere assieme una squadra che degnamente sappia rappresentare i colori d’Italia, colla speranza che la vittoria arrida agli undici valorosi atleti.

(Foot-Ball del 13 gennaio 1910, citato in Chiesa, pp. 40-41.)

A tal fine, in mancanza di allenatori veri e propri (il calcio era ancora pionieristico) ed essendo gli arbitri i più esperti, tra gli addetti ai lavori, sul tasso tecnico dei diversi giocatori che militavano in Prima Categoria (l’odierna Serie A), la FIGC incaricò la Commissione Tecnica Arbitrale di scegliere i giocatori che avrebbero giocato in Nazionale per le prime partite. Tale commissione tecnica, formata da Umberto Meazza (US Milanese), Alberto Crivelli (Ausonia Pro Gorla), Agostino Recalcati (US Milanese), Giuseppe Gama (Inter) e Gianni Camperio (Milan), designò Umberto Meazza come allenatore. Tali giocatori vennero selezionati dalla Commissione Tecnica Arbitrale suddividendo i convocati per la selezione in due squadre, denominate dei Probabili (i titolari, in maglia bianca) e dei Possibili (le riserve, in maglia celeste), facendoli giocare tra di loro in modo da poter valutare i migliori. La partita disputata il 5 maggio fu vinta dai Probabili per 4-1, quella dell’8 maggio (con qualche cambio di formazione), sul campo dell’Inter, 4-2 sempre per i Probabili, che alla fine costituiranno i 10/11 (Bontadini dell’Ausonia, pur essendo un Probabile, fu escluso in favore del torinista De Bernardi, uno dei Possibili) della formazione che scese in campo nella partita d’esordio.

Il debutto avvenne contro la Francia, (vedi immagine di copertina) il 15 maggio all’Arena Civica di Milano. Per la cronaca, l’Italia vinse 6-2 (capitano Francesco “Franz” Calì, giocatore dell’Andrea Doria) e il primo gol italiano fu segnato da Pietro Lana che, nell’occasione, realizzò una tripletta. In questa occasione, la divisa ufficiale dell’Italia fu il bianco, come il colore della squadra che stava dominando il calcio italiano dell’epoca, la Pro Vercelli, prima di assumere definitivamente l’azzurro in onore dello stemma di Casa Savoia.

Nazionale_italiana_calcio_-_6_1_1911
6 gennaio 1911: la Nazionale Italiana indossa per la prima volta la Maglia Azzurra; si noti la presenza della grande Croce Sabauda sulla zona sinistra del petto

 

Rimanete qui per altre curiosità di questo genere!
La vostra Volpe Spettinata.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: